Comprare azioni Tesla è davvero consigliato?

Comprare azioni Tesla rientra tra i principali obiettivi di chi crede che le auto elettriche possano rivoluzionare l’intero mercato automobilistico. Ma è davvero così conveniente e promettete capitalizzare il denaro in questa società?

Certamente si tratta di una delle aziende statunitensi più capitalizzate del mondo, i cui servizi non riguardano soltanto le vetture elettriche, bensì anche i sistemi di stoccaggio elettrico e i pannelli fotovoltaici.

L’inventore è l’astutissimo imprenditore sudafricano Elon Reeve Musk, la cui cittadinanza è canadese ma naturalizzato statunitense. In questa guida ti spiegheremo come poter decretare la convenienza di investire o meno sulla società creata da Musk.

Prima di impiegare soldi nei titoli che rappresentano una quota della società Tesla, è sempre bene fare un po’ di formazione gratuita presso i broker online autorevoli e regolamentati dalla CONSOB e CySEC. Un esempio è Trade.com, all’interno del quale puoi aprire un profilo demo per usare denaro virtuale.

Comincia da qui ad usare gratis Trade.com

Il titolo si trova presso l’indice finanziario NASDAQ e viene identificato dall’abbreviazione TSLA. Al di là dell’andamento rialzista e ribassista, devi sapere come riuscire ad identificare il giusto trend per poter speculare.

Prima di proseguire con la guida sull’investimento in azioni Tesla, abbiamo ritenuto importante mostrarti tutte le piattaforme di trading online da cui puoi iniziare sia in sicurezza che gratuitamente grazie alla creazione dell’account demo.

  • Broker: IqOption
    Deposito Minimo: 10 €
    Licenza: Cysec
    • Interfaccia di ultima generazione
    • Deposito Minimo Basso
    *Terms and Conditions apply **Your capital is at risk (CFD service)
  • Broker: eToro
    Deposito Minimo: 200 €
    Licenza: Cysec
    • Social Trading (Copia i migliori)
    • Scelta TOP criptovalute
    *Terms and Conditions apply **Your capital is at risk (CFD service)
  • Broker: ForexTB
    Deposito Minimo: 200 €
    Licenza:
    • Scuola di Trading Gratis
    • Conto demo gratuito di 100.000
    *Terms and Conditions apply **Your capital is at risk (CFD service)
  • Broker: Trade
    Deposito Minimo: 100 €
    Licenza: Cysec
    • Apri Conto con soli 100€
    • Metatrader 4 e 5
    *Terms and Conditions apply **Your capital is at risk (CFD service)

Chi è Tesla? Riassunto della sua storia

Tesla e la sua storia

Fonte: Wikimedia Commons

La sua denominazione aziendale è Tesla Inc. La società americana si occupa della realizzazione di camion e automobili a trazioni elettrica, anche se tra i suoi servizi (come già accennato), vi è anche la creazione di sistemi di stoccaggio per distribuire energia fotovoltaica.

La sede legale si trova nella Silicon Valley, precisamente a Palo Alto (CA). L’unica proprietà è dello stesso CEO e fondatore, ovvero Elon Musk, l’imprenditore che gestisce anche l’azienda SpaceX dedita alle tecnologie spaziali.

Capitalizzare il denaro in borsa e precisamente sul titolo dell’azienda di vetture elettriche è possibile già dal 2010, anno in cui Tesla è stata quotata presso l’indice NASDAQ. La sua capitalizzazione ammonta a ben 114 miliardi di dollari.

Ecco il riepilogo della società:

  • Valore azionario: TSLA (NASDAQ) 498,32 USD +55,64 (+12,57%)
  • Fondazione: 1 luglio 2003, San Carlos, California, Stati Uniti
  • Dipendenti: 45 000 (2018)
  • Prodotti: Veicoli elettrici; Tesla Energy
  • Stato: Stati Uniti
  • Fondatori: Elon Musk, JB Straubel, Martin Eberhard, Marc Tarpenning, Ian Wright

Qual è il valore delle azioni Tesla Inc?

Conoscere il valore delle azioni Tesla è importante per comprendere l’andamento della società statunitense. Durante il mese di maggio dell’anno 2009 il prezzo per singola azione Tesla si attestava ai 200 dollari, con trend altalenante.

Soltanto un mese dopo la sua quotazione è schizzata con più di 600 punti grazie alla fiducia acquisita da parte di molteplici traders. Una accelerazione che non si è apprestata a diminuire neanche dopo l’esperimento fallito del Tesla Cybertruck, il cui prototipo doveva essere antisfondamento, ma che invece è stato un flop.

Spesso simili avvenimenti così come la pandemia del Covid-19 nei primi mesi dell’anno 2020, influenzerebbero negativamente il valore delle azioni di una società coinvolta seppur indirettamente.

Con l’azienda di Musk sembra non esser accaduto, infatti grazie ai strepitosi risultati del quarto trimestre 2019, l’azienda automobilistica ha consegnato quasi nell’immediato ben 112.000 vetture tra cui Model 3, Model S e Model X.

Con ciò non vogliamo far intuire che Tesla sia infallibile, anzi, l’opposto. Infatti ti consigliamo (soprattutto qualora fossi agli inizi della tua carriera da investitore), di sfruttare il copy trading di eToro affinché tu possa fare esperienza copiando le tecniche dei traders più all’avanguardia.

Perché c’è stato il crollo delle azioni Tesla?

Chi capitalizza sulle azioni sa bene i rischi che si celano dietro tale operazione finanziaria. Vorremmo portare l’esempio pratico del crollo delle azioni Tesla verificatosi proprio durante i primi mesi dell’anno 2020.

Dopo l’incredibile rialzo dei 960 dollari per titolo (cifra raggiunta il 4 febbraio 2020), subito dopo c’è stata una in picchiata di circa il 20%, infatti la sua quotazione è scesa fortemente a ben 735 dollari per ogni azione.

Per molti investitori questo fenomeno non è stato altro che un segnale di bolla speculativa, poiché secondo le loro ipotesi è praticamente impossibile che una società possa aver avuto un innalzamento così veloce in pochissimi mesi.

Successivamente al crollo delle azioni Tesla, l’azienda americana è risalita segnando la quotazione pari a 800 dollari per ciascun titolo azionario. La brusca discesa si è innescata a marzo 2020, il cui valore ha registrato 455$ per azione a causa del Coronavirus.

Il mercato come hai potuto constare è decisamente volatile. Un’altra dimostrazione fa riferimento a quello che è stato definito il Rally Tesla 2020. Che cos’è con esattezza? E perché gli è stato assegnato questo nome?

Perché si parla di Rally Tesla 2020?

Dopo aver superato il triste periodo di panic selling su tutte le borse del mondo, i traders hanno un solo focus: investire e comprare azioni Tesla. Questo periodo è stato generato per appunto, dal trend Rally.

È stato definito così, proprio perché come lo sport automobilistico con vetture molto veloci ed agili, le azioni Tesla hanno subito uno sprint epocale, mai visto prima d’ora. Si è passato da un minimo di 361 dollari per titolo al massimo storico 2.274$.

Basti pensare che in un anno l’azienda americana ha ottenuto una crescita superiore all’880% dimostrando che non si trattasse (come già ipotizzato da molti analisti) di una bolla speculativa.

Nella giornata del 31 agosto 2020, l’azienda ha voluto effettuare lo split dei titoli 5:1, così facendo ha diviso ogni quota in cinque parti con ugual valore. Ogni detentore delle azioni avrà altre 4 azioni, mentre il prezzo individuale di ciascuna di essere andrà sotto l’80%, arrivando nuovamente a meno 500 dollari.

Essendo un settore particolarmente delicato, il nostro consiglio è quello di preservare più possibile il tuo budget da investire. Per farlo potresti cominciare dalla piattaforma autorizzata ad operare, IQ Option, attualmente l’unica che fa depositare la cifra irrisoria di soltanto 10€.

Vai qui per iniziare con un deposito minimo e irrisorio

Le previsioni per Tesla sono positive o negative?

Le previsioni per Tesla si suddividono in opinioni contrastanti. Ma chi opera in questo settore è consapevole che ogni analisi tecnica e fondamentale è dettata dal proprio mindset e competenze.

Il trader applica delle strategie che potrebbero risultare fallimentari o di successo. Se volessimo fare una valutazione oggettiva sull’azienda di Elon Musk potremmo dire che al di là delle ipotesi della bolla speculativa e Covid-19, la sua quotazione sui mercati è sempre elevata.

Osservando i grafici in tempo reale si può notare come la società delle vetture elettriche (a parte il pieno periodo di lockdown), non sembrerebbe esser stata scalfita più di tanto. A dimostrarlo sono i dati rilasciati pubblicamente, ovvero i continui ordini e gli acquisti delle macchine a trazione elettrica.

Coloro che sono favorevoli al trend rialzista suppongono che Tesla nel giro di cinque anni possa dominare l’intero mercato delle vetture elettriche raggiungendo 4.000 dollari per azione. Se così fosse, i concorrenti cinesi quali Nikola o Nio verrebbero scaraventati senza esitazione.

Basterebbe girovagare sui forum online per notare che seppur l’azienda di Musk stia crescendo senza eguali, la sua attuale quotazione è molto lontana dai risultati economici che avrebbe definito come obiettivo.

Il trading sulle azioni è basato esclusivamente sui numeri e matematica. Motivo per cui per avere una panoramica oggettiva vorremo mostrarti il rapporto P/E ratio, ovvero la differenza tra prezzo/utili.

La differenza tra quotazione del titolo e utile realizzata si concretizza in un solo numero: 849,43. Un valore ben elevato se paragonato a quello dell’indice Standard & Poor 500, il cui price to earning ratio varia tra i 13 e 15.

Alla luce di quanto analizzato possiamo dire che le previsioni di Tesla si presuppone siano rosee. Il lato positivo è che in un periodo a lungo termine la società americana possa dominare l’intero mercato acquisendo il primato. Mentre l’aspetto negativo è che il valore altalenante dei titoli può essere molto rischioso per via della sua forte volatilità.

A chi conviene comprare azioni Tesla?

Comprare azioni Tesla potrebbe essere un’ottima opportunità soltanto se sfruttata adeguatamente. Prima di osservare come investire sui titoli dell’azienda dalle vetture elettriche, vediamo quali sono le sue potenzialità.

Da un alto c’è chi attende che la presunta bolla speculativa scoppi, dall’altro il Rally della società di Musk è paragonato al trend di Bitcoin, il cui rialzo e ribasso potrebbe essere un buonissimo sistema di speculazione.

Al di là delle previsioni Tesla, i traders credono che conviene sia acquistare azioni che venderle allo scoperto, ovvero poter ottenere un potenziale profitto sia nel caso in cui i titoli aziendali siano in crescita, sia qualora fossero in discesa.

Questo dimostra che sul futuro della società americana c’è tanta incertezza, ma che allo stesso tempo è possibile sfruttare entrambi gli scenari: sia quello positivo che quello negativo. Ma come?

Prima di spiegarti come poter approfittare e cercare di impiegare il tuo capitale su Tesla, è bene ricordarti di fare moltissima prudenza per via della sua forte volatilità.

Come investire sulle azioni Tesla?

La miglior soluzione per investire e comprare azioni Tesla è seguendo il metodo CFD. Ovvero lo strumento finanziario derivato da cui poter speculare sia in caso di trend rialzista che ribassista.

Se le tue previsioni saranno in trend di crescita, allora potrai acquistare le quote TSLA. Viceversa potrai procedere alla vendita allo scoperto anche senza averle mai comprate.

Questo è l’aspetto più vantaggioso e importante dei Contratti per Differenza, anche se dovrai porre molta attenzione alla leva finanziaria promossa dai broker, in quanto potrebbe essere un’arma a doppio taglio. Ma quali sono gli altri aspetti da valutare minuziosamente?

Perché devi stare attento a comprare azioni Tesla?

Molti si chiedono perché comprare azioni tesla se il futuro della società è incerto? Grazie alla soluzione proposta in precedenza (ovvero con i CFD), potrai speculare sull’andamento rialzista o ribassista. Tutto dipenderà dalla tua analisi tecnica e fondamentale, in modo tale da avere una prospettiva.

Ottenere una parte di una delle società più capitalizzate del mondo e soprattutto con a capo uno degli imprenditori più ricchi del pianeta, Elon Musk, potrebbe creare una sorta di autorevolezza e fiducia.

Il sistema è sicuramente promettente e innovativo, motivo per cui al giorno d’oggi detenere parte delle sue azioni potrebbe essere un’ottima opportunità. Ma vorremmo ricordarti che si tratta di un mercato volatile a cui prestare molta attenzione.

Il settore elettrico è in forte espansione, anche se il tema è altrettanto delicato per via della politica e delle notizie sull’impatto ambientale che potrebbe inficiare positivamente o negativamente.

L’ideale sarebbe valutare il business plan e gli obiettivi futuri di Tesla al fine di comprendere le sue ambizioni e dove vuole arrivare nel lungo termine. Le idee ci sono? Sono concretizzabili o è soltanto “fumo”?

Prima che tu possa fare le tue previsioni e analisi, ti ricordiamo di affidarti esclusivamente a broker online autorevoli e regolamentati. Per venirti incontro, di seguito ti prospettiamo una serie di piattaforme autorizzate dagli enti quali CySEC e CONSOB. Hai già in mente su quale o quali optare?

  • Broker: IqOption
    Deposito Minimo: 10 €
    Licenza: Cysec
    • Interfaccia di ultima generazione
    • Deposito Minimo Basso
    *Terms and Conditions apply **Your capital is at risk (CFD service)
  • Broker: eToro
    Deposito Minimo: 200 €
    Licenza: Cysec
    • Social Trading (Copia i migliori)
    • Scelta TOP criptovalute
    *Terms and Conditions apply **Your capital is at risk (CFD service)
  • Broker: ForexTB
    Deposito Minimo: 200 €
    Licenza:
    • Scuola di Trading Gratis
    • Conto demo gratuito di 100.000
    *Terms and Conditions apply **Your capital is at risk (CFD service)
  • Broker: Trade
    Deposito Minimo: 100 €
    Licenza: Cysec
    • Apri Conto con soli 100€
    • Metatrader 4 e 5
    *Terms and Conditions apply **Your capital is at risk (CFD service)

Tra il 74-89% degli investitori perde denaro quando negozia CFD e nel Trading online. Considera se puoi permetterti l’alto rischio di perdere i tuoi soldi.