Hai sentito parlare spesso di Bitcoin ma non sai né cos’è e neppure come funziona? La criptovaluta è nata prima che venissero create e rilasciate le altre. Oggi come potrai immaginare, è la stessa che detiene una quotazione e valore più alto.

Bitcoin viene fondato nell’anno 2008, ma rilasciato solamente un anno dopo, nel 2009, dal creatore in alias Satoshi Nakamoto, la cui identità è rimasta da sempre anonima. Anche se c’è chi crede, che dietro tale “individuo”, ci sarebbero in realtà, gruppi di economisti ed esperti informatici.

La criptomoneta di Nakamoto nasce dall’idea di realizzare un sistema di pagamento digitale, quindi basato sullo scambio immediato di denaro, ma su una tecnologia decentralizzata, ovvero senza che nessuno (quali banca e governo), possano averne il controllo.

Questo comporterà delle differenze, sia negative che positive. Nel primo caso, i pagamenti sono praticamente anonimi e quindi i beneficiari sono decisamente irrintracciabili. Il vantaggio è che non ci sarà nessun controllo da parte del sistema bancario, che di anno in anno, diviene sempre più sfiducioso.

Ma terminano qui i pro e i contro del Bitcoin? Ovvio che no. Di seguito, ti elencheremo tutto quel che c’è sapere sulla criptovaluta e soprattutto, come riesce a far avvenire le transizioni di denaro in modo sicuro ed anonimo.

Come funziona il Bitcoin: scopriamo l’algoritmo

Come funziona il Bitcoin

Fonte: Pixabay

Il Bitcoin nasce con la stessa logica con cui le banche e gli enti istituzionali, consentono lo scambio della moneta. La differenza sta però, nell’algoritmo che viene adoperato e nel fatto che, sia un sistema decentralizzato.

La struttura tecnologica è la stessa che viene utilizzata nella gran parte delle criptovalute più importanti, ovvero sfruttando il modello di architettura informatica peer to peer (la stessa che si utilizza per il download di contenuti pirata).

Come funziona Bitcoin e come accresce il suo valore?  Dipende l’utilizzo che ne fanno, tutti coloro che sono connessi alla stessa rete informatica. Più avvengono scambi e transizioni, più gli utenti fanno crescere la criptovaluta.

Usare Bitcoin: tutti i vantaggi e svantaggi

Dopo aver spiegato cos’è e come funziona il Bitcoin, un altro elemento altrettanto indispensabile, riguarda i vantaggi e svantaggi della criptovaluta. Prima però, dovremmo farti una doverosa premessa, la logica della Blockchain.

Quest’ultimo è un archivio digitale che contiene tutti i dati e memorizza ogni scambio di moneta rappresentata online, nonché le cosiddette criptovalute. Come potrai intuire dal nome, quest’ultime sono crittografate.

Significa che ogni operazione è protetta a livello di privacy, così tanto che ogni beneficiario di un pagamento, quest’ultimo resterà anonimo, poiché non viene rappresentato (come avviene con l’IBAN), da nome e cognome, bensì da un “codice identificativonumerico.

La Blockchain di Bitcoin è di pubblico dominio, infatti non vi è alcun brevetto e neppure un proprietario ben specifico. Tra i vantaggi c’è la totale trasparenza (a differenza di qualsiasi altro sistema bancario). 

É infatti possibile, conoscere e monitorare, tutti le transazioni effettuate tra gli utenti (mediante i codici identificativi) con il numero esatto di criptovalute scambiate e soprattutto, le date e l’ora in cui è avvenuto.

Conosci i vantaggi del Bitcoin

  • Transazioni Bitcoin mediante la rete Blockchain, senza necessità che ci sia un intermediario come la camera di compensazion o banca.
  • Costi di intermediazione assenti o in alcuni costi, commissioni molto basse.
  • Bitcoin accepted here nella maggior parte dei negozi in tutto il mondo: dai bar ai negozio fino ai ristoranti.
  • Accessibile a chiunque, non vi è necessità di avere requisiti.
    Nessuna forma limitante, i Bitcoin da poter scambiare sono praticamente illimitati.

Rischi e svantaggi del Bitcoin

  • Il bitcoin (così come tutte le criptomonete) è molto volatile. In brevissimo tempo, il suo andamento potrebbe variare e registrare una perdita o profitto.
  • Trasparenza troppo “trasparente” a causa dei server di pubblico dominio. Tutti potrebbero risalire al conto di un’altra persona, che seppur anonima, potrebbe dar fastidio mostrare il proprio portafoglio digitale. Per ovviare a ciò, potrai e dovrai cambiare indirizzo, come se stessi creando una chiave privata.
  • Pagamenti irreversibili: dovrai assicurarti che la fonte, sia autorevole e affidabile, altrimenti non sai se la stessa, starà trasferendo denaro riciclato.
  • Il futuro del Bitcoin è imprevedibile. Non si sa se con il tempo, il suo valore potrebbe aumentare o crollare, al punto tale da scomparire.
  • Bitcoin non è una moneta tassata, ma ha un valore economico. Ogni cosa che possiede questo fattore, dev’essere dichiarata al fisco di appartenenza, starà a te provvedere alla dichiarazioni di tali proventi.
  • Il problema più grande è l’anonimato sulle transazioni. Non esistendo un conto nominativo, non saprai mai se il denaro è di provenienza illecita o peggio ancora, riciclato.

La domanda che al momento ti starai facendo è se dovesse convenire investire sulle criptovalute, ma prima di darti una risposta, ci sono altre sfaccettature che dovrai conoscere su di esse e sul Bitcoin.

Il valore del Bitcoin oggi: conviene investire?

Valore Bitcoin

Come un buon trader deve sapere e fare, prima di investire nella criptovaluta, va conosciuto in questo caso, il valore attuale del Bitcoin, che come ben sai, potrebbe aumentare o crollare, da un momento all’altro.

Per farti un’idea dovrai controllare anche l’andamento storico della criptomoneta. Fin dalla sua nascita, il valore iniziale era di appena 10 dollari, per poi durante il mese di dicembre e anno 2017, ha toccato i 20.000.

Oggi (nel mese di aprile 2020, quindi sai bene quanto sia volatile), il valore tocca persino i 6.528,75 euro. In questo momento storico, così come prevediamo che lo sarà anche successivamente, il Bitcoin è la criptovaluta più capitalizzata in tutto il mondo.
 
L’investimento nelle criptovalute conviene, ma solo se ti affidi a broker autorevoli. Ad esempio grazie ad eToro, potrai sfruttare il copy trading, che ti consentirà di copiare le strategie degli investitori che riterrai più autorevoli e affidabili. Ricorda, non sono maghi e non hanno la palla magica, non sottovalutare  i rischi di investimento.

Come guadagnare Bitcoin senza truffe

Se ti stessi chiedendo come guadagnare con i Bitcoin, devi sapere che i metodi per farlo ce ne sono di svariati, il migliore per molti trader è proprio investire in Bitcoin.

Chi ti dice che ci sono metodi veloci per speculare sulle criptovalute, sappi che si starà prendendo gioco di te. Non esistono garanzie e né tanto meno guadagni semplici e immediati, sopratutto in un mercato finanziario complesso.

Investire in Bitcoin come holders

Uno dei metodi molto apprezzati da chi investe in Bitcoin è quello del ruolo da holders. Quella figura che compra la criptomoneta in un periodo storico molto conveniente (meglio quando costava pochi centesimi di euro) per poi attendere nel lungo termine, la sua crescita.

Purtroppo dietro tale metodo, vi è un’attesa molto lunga, per questo motivo è altrettanto criticato come metodo di guadagno sulle criptomonete. 

Effettivamente, potrai fare affidamento a due operazioni concesse dalle piattaforme di trading online autorevoli e affidabili, ovvero sia l’acquisto del Bitcoin che la sua vendita allo scoperto.

Un esempio è 24Option, broker sponsorizzato persino dal club Juventus, che dà la possibilità di poter investire in Bitcoin e ottenere un profitto più veloce del metodo sopra esposto:

Provvederai all’acquisto del Bitcoin nel momento in cui, il suo valore salga. Ma un’operazione ancor più profittevole è la vendita allo scoperto. Grazie a quest’ultima, potrai guadagnare anche qualora il suo valore scenda.

Non è mica così facile e bello come possa sembrare, infatti seppur quest’ultimo sia un metodo fantastico, qui entrerà in gioco la tua bravura e competenza.

Ti occorrerà eseguire una previsione senza precedenti. Dopo far fatto i tuoi studi, grazie alla vendita allo scoperto dovrai stabilire se il suo valore salirà (movimento rialzista) o scenderà (punterai al ribasso).

Dove investire in Bitcoin sulle migliori piattaforme

É bene sapere dove investire in Bitcoin prima che tu possa commettere l’errore più grande e perdere i tuoi soldi. Per evitare ciò, abbiamo pensato di elencarti i migliori broker autorizzati, affidabili e regolamentati.

Prima di fare qualsiasi investimento in criptovalute o trading online che sia, assicurati che la piattaforma a cui ti stai rivolgendo sia autorizzata dalla CONSOB (Commissione nazionale per le società e la Borsa) e CySEC (Cyprus Securities and Exchange Commission), i due enti che consentono ogni operazione.

Copia gli esperti di Bitcoin con eToro

La piattaforma eToro è decisamente perfetta, qualora tu sia alle prime armi e voglia iniziare ad investire e guadagnare Bitcoin, pur non conoscendo abbastanza il settore.

Potrai farlo grazie al copy e social trading, due funzionalità interessanti che ti daranno l’opportunità di copiare coloro che hanno già ottenuto successo.

Investi in Bitcoin con soli 10€ grazie ad IQ Option

IQ Option al momento, è l’unica piattaforma autorevole e affidabile, che ti dà l’opportunità di poter investire in Bitcoin con un deposito irrisorio (anche solo 10€).

Formati gratuitamente con Investous e guadagna Bitcoin

Quale miglior metodo se non formarti e guadagnare allo stesso tempo? Investous mette a disposizione ai suoi iscritti, tutti gli strumenti formativi per poter apprendere e comprendere il mercato del Bitcoin e del trading in generale.

Investi in Bitcoin con il conto demo (free) di Trade.com

Trade.com ti concede l’apertura di un conto demo gratuito, con cui potrai allenarti e comprendere al meglio, il mercato dei Bitcoin e studiare gli altri asset finanziari a disposizione.

Fai trading Bitcoin su 24Option con spread fisso e basso

Una delle convenienza di fare trading Bitcoin con 24Option è lo spread fisso e a bassissimo costo. Non di meno, il broker è regolamentato da CySEC, quindi opererà con assoluta trasparenza e sicurezza.

Quanto si guadagna con i Bitcoin realmente?

Prima di domandarti quanto si guadagna con i Bitcoin, ti sconsigliamo assolutamente di pensare al mining come fonte di reddito. Il motivo? Ci sono costi fintroppo elevati da sostenere.

In breve, per minare una criptovaluta significherebbe avere hardware ASIC e computer con elevatissima potenza di calcolo, che oltre al loro costo spropositato, consumerà davvero moltissima energia in bolletta.

La verità, è che molti principianti inizialmente potrebbero perdere il proprio capitale o al massimo, trarre guadagni molto bassi, per comprendere meglio l’andamento del mercato delle criptovalute.

Quindi, qualora fossi agli inizi della tua carriera da trader, non ti aspettare di diventare ricco dall’oggi al domani. Chi è divenuto miliardario, sono i gemelli Winklevoss.

Gli stessi che inventarono l’idea di Facebook e dopo averla comunicata a Mark Zuckerberg, lui stesso lavorò in proprio rubandogliela. A quel punto, una sentenza diede ragione ai gemelli Winklevoss a cui furono consegnati 65 milioni di euro, per il risarcimento riguardo il furto della proprietà intellettuale.

Gli stessi soldi, i gemelli Winklevoss decisero di investirli nei Bitcoin nel momento in cui il suo valore era decisamente basso, così da trarre guadagni elevatissimi in un secondo momento.

Oggi però, a meno che tu non provveda alla vendita allo scoperto e nei periodi più convenienti di minor valore della criptovaluta, diventerebbe ancor più difficile trarre profitti così interessanti.

Opinioni Bitcoin: conviene ancora investire?

Alla luce di quanto espresso, vorremmo esporti le nostre opinioni sul Bitcoin e del motivo per cui conviene ancora investire nella criptomoneta di riferimento.

C’è da dire, che nessuno è un mago, quindi non si può prevedere quanto a lungo durerà il Bitcoin e se mai continuerà ad esistere. Sta di fatto, che fino ad oggi, il suo andamento prospetta molto bene.

Guadagnare con i Bitcoin è possibile solamente, se si fanno delle corrette previsioni e se si sa, cosa si sta facendo. Tre punti giovano sicuramente a favore della criptovaluta: scalabilità, affidabilità e l’uso frequente.

Tre elementi molto importanti, che caratterizzano la moneta e garantiscono un potenziale profitto. Ciò che non dovrà passare inosservata, sarà la scelta del broker regolamentato e autorevole.

Non affidarti a chi allude a guadagni facili e a false ricchezze. Chiunque te lo dica, ha una sola finalità: derubarti. Purtroppo, queste piattaforme fraudolente di trading, spesso hanno un conto corrente offshore.

Ciò significa, che risiedono in un paradiso fiscale, in cui né magistratura e neppure giurisdizione italiana potranno mai intervenire, qualora tu volessi recuperare il denaro perduto.